LIBERO PROFESSIONISTA?POSSO AIUTARTI!

Per scrivere questo articolo ho cercato di ricordarmi quali erano i problemi che affrontavano i miei, ormai ex, datori di lavoro.  Ho lavorato per diversi liberi professionisti, come avvocati, commercialisti e consulenti del lavoro e tutti avevano un minimo comun denominatore quando si trattava il tema dell’assunzione del dipendente.

Quanto mi costa? Sarà effettivamente utile assumere una persona full time oppure no?

Questo è la prima grande domanda e il primo grande problema che tutti, o comunque tanti, liberi professionisti si pongono. 

La domanda il più delle volte nasce dal fatto che devono già affrontare numerosi costi definiamoli fissi, come un’ufficio e tutto quello che ne circonda (luce, gas, computer, stampanti..) e, per chi è all’inizio, costi di avvio attività.

Sono costi che incidono sul budget di qualsiasi imprenditore, figuriamoci su quello di un libero professionista che si trova all’inizio e molto spesso da solo.

Detto questo, io, in qualità di assistente virtuale, come posso esserti utile?

Scegliendo di collaborare con un’assistente virtuale, pagherai solo per il tempo di lavoro effettivamente impiegato. Esattamente, non ci sono costi di TFR, ferie, permessi, ROL, malattia… da aggiungere.

Io personalmente offro diverse soluzioni per i miei clienti. E se non c’è quello che desiderano, possiamo trovare una soluzione adatta alla loro esigenza. Perché una delle caratteristiche che contraddistingue me, ma sono certa anche le altre AV, è la flessibilità. Il venir incontro alle esigenze del cliente per poter instaurare una collaborazione serena ed efficace.

Una volta letta questa prima parte dell’articolo, il problema del costo è già passato in secondo piano.

Infatti ti starai chiedendo se delegare ad una collaboratrice esterna possa essere davvero la spinta che ti mancava.

La questione del delegare è delicata tanto quando quella del costo, specialmente qui in Italia. Si fa fatica ad affidare una parte del proprio lavoro a qualcun altro, ma una volta fatto il primo passo il resto è tutto in discesa. 

Demandare ad un’assistente virtuale una parte del proprio lavoro è solo un plus per la tua attività. 

Questo ti permetterà di:

  • Focalizzare meglio i tuoi obiettivi e rimanere concentrato sulle questioni più importanti. Puoi delegare la mail, la trascrizione di file di testo o audio, la gestione della tua agenda, prenotazione viaggi di lavoro, inserimento dati.. sono tutte incombenze importanti, che devono essere fatte, ma che portano via tempo prezioso per consulenze professionali con i tuoi clienti, per riunioni di lavoro, appuntamenti fuori ufficio.
  • Delegare diventa importante perché aumenta la tua produttività; senza il disbrigo delle “pratiche tradizionali d’ufficio” hai subito la percezione di essere più organizzato e produttivo. Ed è una percezione reale e veritiera.
  • Si viene quindi proiettati un un’ottica di lavoro innovativa e positiva che genera a suo volta efficacia e innumerevoli benefici di crescita professionale per entrambi.

Il primo passo è sempre quello più difficile da affrontare, nella vita come nel lavoro. Si è sommersi da molte domande. Per questo offro la possibilità di rispondere il più possibile alle tue esigenze prima di iniziare la collaborazione.


-“Fate il primo passo con fiducia, non è necessario vedere tutta la scala, basta salire il primo gradino”- Martin Luther King

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *