3 MOTIVI PER CUI COLLABORARE è MEGLIO CHE FARE DA SOLI

la collaborazione come strumento per crescere insieme

Vi ho parto molto di quanto sia importante la collaborazione nel mondo del lavoro. Io la ritengo fondamentale anche nel mondo del lavoro virtuale. Qualche settimana fa ne parlavo con una mia amica, anche lei lavora da remoto come me, ed è emerso che qui in Italia è veramente insolito collaborare anche con altre assistenti virtuali.

Nel domandarci il perché, sono venuti a galla una serie infinita di ragioni per cui unire le forze per raggiungere il completamento di un progetto è la strategia migliore. 

Vorrei condividere con voi i 3 principali:

  • È possibile condivide le conoscenze e le proprie abilità. Ognuno arriva nel gruppo con un proprio bagaglio di conoscenze e ne esce arricchito. Può sembrare una frase fatta, ma è dimostrato che lavorare in un gruppo stimolate, dà la possibilità di mettersi in gioco in maniera positiva. Questo vuol dire dare voce e attendibilità a tutto il team, fondendo i talenti di ognuno per raggiungere l’obiettivo prefissato. Già solo questo primo punto per me ne vale per 100. Pensate alla fortuna di poter essere parte di un gruppo di lavoro internazionale! Ti dà la possibilità di riesumare, più che spolverare, l’inglese, che purtroppo se non viaggi perdi quasi del tutto.
  • La condivisione di un obiettivo comune permette di restare più focalizzati sul proprio compito. Ipotizziamo di avere tra le mani un progetto importante, ci sono molti dettagli da tenere in considerazione; sfumature che a volte possono fare la differenza tra un progetto riuscito bene e uno.. cosi cosi. Se all’interno del team di lavoro ognuno ha un compito preciso, bhè.. è più facile che il risultato finale sia davvero buono.
  • Permette di presentarsi e farsi conoscere. Sopratutto per quanto riguarda il lavoro dell’assistente virtuale, che qui in Italia è ancora poco conosciuto, poter chiedere ed accettare una collaborazione dà la possibilità di presentarsi, di far conoscere questa professione e, cosa non da poco, di far conoscere se stessi. Capita spesso che quando racconto a dei nuovi e potenziali clienti che lavoro come “Assistente Virtuale” sulle loro facce si vede spuntare un bellissimo e grandioso punto di domanda. Ma non appena spiego che assisto da remoto diverse realtà di liberi professionisti il punto di domanda si trasforma in una faccia incuriosita ed entusiasta che spesso si trasforma in una “prova”. Se anche tu sei interessato, contattami.

Io credo che collaborare tra colleghi assistenti virtuali e con altri liberi professionisti sia la risorsa più preziosa che abbiamo nel nostro lavoro autonomo. Ho sempre imparato molto da ogni collaborazione che ho avuto, a livello professionale e personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *